Crea sito

cos’è la psicosintesi

Lo psichiatra italiano Roberto Assagioli iniziò la Psicosintesi nel 1910. Vedendo la necessità di espandersi oltre l’analisi di Freud e la “cura del parlare”, aggiunse la sintesi e un uso più ampio delle nostre capacità umane, come volontà, immaginazione e intuizione. Ha incluso anche il nostro lato spirituale, le nostre aspirazioni superiori e il nostro centro, che ha chiamato il Sé. Le persone usano la psicosintesi come uno stile di vita – e in un’ampia varietà di campi, come l’istruzione, la psicologia, gli affari e la spiritualità. Che siano studenti o saggi, tutti noi possiamo migliorare il nostro sviluppo, vivere una vita più centrata, avere un uso più libero della volontà e godere di un maggiore senso di reciproca responsabilità e cura. La psicosintesi offre strumenti per molti scopi: abbracciare parti opposte dei nostri mondi interiori, arricchirsi a vicenda con le nostre differenze, fare in modo che gruppi e organizzazioni funzionino con uno scopo maggiore e godendo di uno scambio rispettoso con il mondo che ci avvolge. L’obiettivo principale della teoria e dei metodi ad ampio raggio della psicosintesi è quello di migliorare l’intera gamma di esperienza umana e supportare il nostro movimento verso la realizzazione del Sé. Martha Crampton descrive ulteriormente la psicosintesi. Per leggere “Cos’è la psicosintesi” clicca qui:  Martha Crampton – COS’E’ LA PSICOSINTESI – Aiutare lo sviluppo umano – In un senso fondamentale, psicosintesi (piccola “p”) è semplicemente un nome per il processo di sviluppo umano: la tendenza naturale ad armonizzare o sintetizzare i vari aspetti di noi stessi a livelli di organizzazione sempre più elevati. Siamo come il resto del mondo e tutti gli esseri viventi in quanto abbiamo dentro di noi una spinta a crescere o evolvere, a diventare pienamente realizzati. Inoltre, Psicosintesi (grande “P”) è un nome per la nostra cooperazione cosciente con questo processo naturale di sviluppo. In quanto tale, la psicosintesi offre: Una comprensione concettuale della natura del progresso umano. Tecniche pratiche che ci aiutano a cooperare efficacemente con questo processo. Un quadro inclusivo e in continua crescita per lo sviluppo di individui, gruppi e del pianeta. PSICOSINTESI: allora e adesso – La psicosintesi è un approccio inclusivo alla crescita umana che risale al 1910 e ai primi lavori dello psichiatra italiano Roberto Assagioli. Assagioli è stato uno dei pionieri della psicoanalisi di Freud in Italia, ma ha sostenuto che Freud non aveva dato sufficiente peso agli aspetti “superiori” della personalità umana. Assagioli ha riconosciuto la necessità di un concetto più inclusivo di umanità e di un sistema (che ha chiamato Psicosintesi) che aiutasse gli esseri umani a riunirsi dentro se stessi così come tra loro e nel loro mondo. Da questo inizio Assagioli – e un numero crescente di psicoterapeuti, educatori, medici, assistenti sociali, clero e altri – hanno lavorato per sviluppare e affinare questa visione inclusiva della crescita umana. È un compito entusiasmante che continua ancora oggi e non sarà mai completato. Ogni anno, nuove scoperte in psicologia, nuovi sviluppi nell’educazione, religione, antropologia, fisica e altre discipline si aggiungono ai principi e alle tecniche della psicosintesi. La psicosintesi, per sua stessa natura, è sempre aperta a nuovi approcci allo sviluppo umano. UNA SINTESI DI MOLTE TRADIZIONI – Qualsiasi approccio psicologico ed educativo globale allo sviluppo dell’intera persona deve attingere a molte tradizioni. Le tradizioni orientali e occidentali, ad esempio, si uniscono nella psicosintesi. Mentre le discipline orientali spesso hanno teso a enfatizzare il lato spirituale dell’essere, gli approcci occidentali di solito si sono concentrati sul livello della personalità. Il pensiero e le abilità della psicosintesi ci aiutano a riconoscere che abbiamo un’essenza “transpersonale”, qualcosa di più grande del nostro sé “ordinario”. Sappiamo che il nostro scopo nella vita è usare tutte le nostre parti e poteri per manifestare questa essenza, o Sé. Allo stesso tempo, vogliamo sperimentare questo Sé il più pienamente possibile nel mondo dell’esistenza quotidiana – vogliamo essere pienamente presenti nelle nostre vite personali e sociali. Noi umani dobbiamo vedere la nostra umanità come un tutto unico e accordare ad ogni aspetto la sua dovuta importanza. Nel corso degli anni, una serie di punti concettuali e una serie di metodi si sono dimostrati fondamentali. Questi forniscono una struttura di lavoro per la psicosintesi. I primi esempi sono l’ampio diagramma “Ovale” (o diagramma “Uovo”) di Assagioli che mostra le aree della psiche, o mente, e il suo diagramma “Stella”, un’immagine delle nostre principali capacità o funzioni psicologiche. FASI DELLA PSICOSINTESI – Ogni persona è un individuo distinto e la psicosintesi di ogni persona segue un percorso unico. Tuttavia, il processo complessivo della psicosintesi può essere suddiviso in due fasi: Nella fase della psicosintesi personale, la nostra personalità si integra attorno al sé personale e l’individuo raggiunge un livello di funzionamento soddisfacente e “sano” in termini di lavoro, relazioni e vita in generale. Nella fase della psicosintesi transpersonale, impariamo a rimanere allineati con il Sé transpersonale; mettere in gioco energie transpersonali, come responsabilità, spirito di cooperazione, prospettiva globale, amore e scopo; e ascoltare la guida interiore e la saggezza. Spesso le due fasi si sovrappongono: possiamo iniziare la nostra consapevolezza e azione transpersonale molto prima che la nostra integrazione personale sia completa. METODI DI PSICOSINTESI – Qualsiasi metodo che aiuti nell’evoluzione di un essere umano è utile nella psicosintesi. Per essere il più efficaci possibile nel guidare noi stessi o gli altri, abbiamo chiaramente bisogno di un’ampia gamma di metodi e tecniche per soddisfare le esigenze presentate da diverse situazioni e persone. Trattiamo ogni persona come un individuo e scegliamo i metodi più adatti alla situazione esistenziale, al tipo psicologico, agli obiettivi, ai desideri e al percorso di sviluppo di ogni persona. Usiamo comunemente una vasta gamma di metodi nel processo di parlare di eventi della vita. Questi metodi includono immagini guidate, movimento, tecniche di gestalt, autoidentificazione, creatività, meditazione, sviluppo della volontà, opera d’arte simbolica, tenuta del diario, sviluppo dell’intuizione e molti altri. Volontà e scelta: una rimonta – Man mano che questo processo va avanti, acquisiamo libertà di scelta, potere decisionale sulle nostre azioni e capacità di dirigere molte delle funzioni della nostra personalità. Sviluppiamo la “volontà personale”, la volontà del nostro sé personale. Ci liberiamo dalle abitudini di impotenza. Lasciamo cadere reazioni preprogrammate – ai nostri impulsi interiori o alle aspettative delle persone intorno a noi. Diventiamo gradualmente più “centrati” e in grado di seguire il nostro percorso, guidati dalla nostra conoscenza interiore, o vero Sé. Man mano che ci avviciniamo all’esperienza del Sé transpersonale, liberiamo nuovi punti di forza: incoraggiamo la sintesi delle energie che organizzano e integrano la nostra personalità. Stabiliamo un contatto sempre maggiore con la nostra “volontà transpersonale”, la Volontà del nostro Sé transpersonale, che fornisce un significato e uno scopo più chiari e più chiari nelle nostre vite personali e nei nostri compiti sociali. Diventiamo in grado di funzionare nel mondo in modo più sereno ed efficace, in uno spirito di cooperazione e buona volontà. La psicosintesi è una modalità potente ed efficace di terapia olistica e sta guadagnando riconoscimento nel mondo psicologico e terapeutico. È anche un quadro positivo e dinamico da cui osservare l’evoluzione del nostro pianeta. Poiché le persone usano efficacemente i principi e le tecniche della psicosintesi nell’istruzione, nella medicina, nella politica e negli affari, li stanno diffondendo a un pubblico più ampio, sviluppando una gamma più ampia di tecniche e scoprendo una maggiore profondità di comprensione. È anche un quadro positivo e dinamico da cui osservare l’evoluzione del nostro pianeta. Poiché le persone usano efficacemente i principi e le tecniche della psicosintesi nell’istruzione, nella medicina, nella politica e negli affari, li stanno diffondendo a un pubblico più ampio, sviluppando una gamma più ampia di tecniche e scoprendo una maggiore profondità di comprensione. È anche un quadro positivo e dinamico da cui osservare l’evoluzione del nostro pianeta. Poiché le persone usano efficacemente i principi e le tecniche della psicosintesi nell’istruzione, nella medicina, nella politica e negli affari, li stanno diffondendo a un pubblico più ampio, sviluppando una gamma più ampia di tecniche e scoprendo una maggiore profondità di comprensione. Il diagramma “Star”: i tuoi strumenti personali – Il diagramma “Stella” di Assagioli mostra la relazione che il nostro Sé ha con la nostra personalità e le nostre funzioni psicologiche. Le funzioni psicologiche sono le capacità di base su cui facciamo affidamento per la consapevolezza e per agire, sia internamente che nel mondo. Il diagramma di Assagioli, con la sua ampia varietà di funzioni (intuizione, immaginazione, sensazione, ecc.), Rende evidente quanto complesse – e uniche – siano le persone: ognuno di noi si affida in modo diverso alle varie funzioni, sottolineandone alcune più fortemente di altre. Questa mappa indica anche la varietà di modi che abbiamo per creare il cambiamento. Possiamo usare qualsiasi funzione psicologica e iniziare un processo che ci cambia come persona intera. Le varie tecniche in psicosintesi attingono alle varie funzioni. Le “leggi psicologiche relative alla formazione della volontà” di Assagioli spiegano i processi che utilizziamo per creare il cambiamento. Ad esempio, quando afferma che “le immagini o le immagini e le idee mentali tendono a produrre condizioni fisiche e atti esterni corrispondenti”, mostra il potere creativo delle immagini e della mente. Questa mappa è un dono in quanto dà un accenno alla totalità e alla ricchezza dell’essere umano – e alla certezza che la crescita è possibile. Il diagramma dell ‘”uovo”: raffigurare la tua psiche – L’originale diagramma “ovale” o “uovo” di Assagioli offre una visione della psiche umana nei suoi molteplici aspetti. Possiamo immaginare che le nostre menti e le nostre conoscenze abbiano diversi livelli: L’inconscio inferiore: l’arena dei ricordi repressi e traumatici, delle pulsioni e degli impulsi fondamentali e delle funzioni psicologiche elementari. L’inconscio medio – simile alla nostra normale coscienza di veglia e facilmente accessibile. L’inconscio superiore – gli elementi dell’esperienza “transpersonale” che ci connettono agli altri, all’universo più ampio e al mondo dello spirito. L’inconscio collettivo – definito principalmente da Jung come l’inconscio che trasporta esperienze archetipiche, la conoscenza comune che gli umani condividono con altri umani in tutto il mondo e attraverso i secoli. Assagioli ha indicato i diversi livelli di inconscio con linee tratteggiate, illustrando che questi stati non sono rigidi: si confondono l’uno con l’altro. Lo stesso vale per il campo di coscienza al centro: possiamo riorientare la nostra consapevolezza di momento in momento. Il Sé, in questa mappa, descrive sia l’io, (un centro di consapevolezza e scelta che opera al livello ordinario della personalità) sia il Sé Superiore (il centro di consapevolezza e scelta in contatto con la dimensione transpersonale – la nostra più ampia esperienza di altri, l’universo e lo spirito). Un’altra introduzione: CHE COS’È LA PSICOSINTESI? Nella sua accezione più elementare, Psicosintesi è semplicemente un nome per il processo di crescita personale: la tendenza naturale in ognuno di noi ad armonizzare o sintetizzare i nostri vari aspetti a livelli di organizzazione sempre più inclusivi. Nel suo senso più specifico, Psicosintesi è un nome per il tentativo cosciente di cooperare con il processo naturale di sviluppo personale. Tutti gli esseri viventi contengono in sé una spinta ad evolversi, a diventare la più piena realizzazione di se stessi. Questo processo può essere supportato consapevolmente e la psicosintesi è uno dei mezzi per farlo. La cooperazione efficace con questo processo può essere assistita da una comprensione concettuale della natura di questa evoluzione e da tecniche pratiche. La psicosintesi li fornisce e li integra in una struttura inclusiva e in continua crescita progettata per supportare l’individuo, i gruppi e il pianeta nel loro processo di sviluppo. Come approccio inclusivo alla crescita umana, la Psicosintesi risale al 1911 e ai primi lavori di Roberto Assagioli, uno psichiatra italiano. Pur essendo uno dei pionieri della psicoanalisi in Italia, Assagioli sosteneva che Freud non aveva dato sufficiente peso agli aspetti “superiori” della personalità umana e riconosceva la necessità di un concetto più inclusivo di umanità. Da questo inizio Assagioli e un numero crescente di psicoterapeuti, educatori, medici, assistenti sociali, clero e altri hanno lavorato per sviluppare e perfezionare questa visione inclusiva della crescita umana. L’attività è considerata aperta, che non sarà mai completata. Ogni anno, nuove scoperte in psicologia, nuovi sviluppi nell’educazione, religione, antropologia, fisica e altre discipline si aggiungono ai principi e alle tecniche della psicosintesi. La psicosintesi, per sua stessa natura, è sempre aperta a nuovi approcci allo sviluppo umano. Negli ultimi sessant’anni, una serie di punti concettuali e una serie di metodi si sono rivelati fondamentali. Questi forniscono una struttura di lavoro per la psicosintesi.