Crea sito

Hata Vinyasa Upa … Yoga

UPA YOGA CHE COS’E’? Upa Yoga è il pre-yoga la preparazione prettamente fisica, l’allineamento che ricerca gli equilibri, l’approccio iniziale. In India negli Ashram quando un giovane entra inizia il lavoro prettamente fisico che poi successivamente verrà inserito tutto il lavoro completo che riguarda l’Hata Yoga. Sadhguru: “Upa-Yoga è un insieme semplice ma potente di dieci pratiche che attivano le articolazioni, i muscoli e il sistema energetico, portando facilità a tutto il sistema. È un buon punto di partenza per coloro che sono nuovi allo yoga e può essere utilizzato come preparazione per altre pratiche yoga. Basato su una comprensione sofisticata della meccanica del corpo.” Benefici: alleviare lo stress fisico e la stanchezza, esercitare le articolazioni ed i muscoli, ringiovanire il corpo dopo un periodo di inattività, annullare l’effetto del jet lag e dei lunghi viaggi. “Upa” significa “Sub Yoga” o “Pre-Yoga” ed è anche conosciuto come Yoga per principianti; aiuta ad attivare le articolazioni, i muscoli e il sistema energetico. Attraverso un semplice ma potente insieme di 10 pratiche che portano facilità al sistema completo; principalmente i sistemi fisico, psicologico ed energetico in un essere umano. È un buon inizio verso una vita fisica attiva. Tra i numerosi vantaggi dello Yoga, Upa Yoga ha vantaggi unici. Dalla forza mentale alla pace, all’introspezione, al successo materiale e all’amore, Upa Yoga è qui per fornire tutto ai suoi praticanti. Upa Yoga include posture fisiche vitalizzanti, metodi di respirazione, Nada Yoga e meditazione. Il suo aspetto fondamentale è attivare i lubrificanti e i nodi energetici nelle articolazioni in modo che il resto del sistema inizi a funzionare. Upa Yoga è eccellente per i principianti e farlo per soli 20 minuti porterà notevoli cambiamenti nel tuo corpo. Ti renderà più vigile e attivo e non ti sentirai più letargico. Aiuta anche a ottenere sollievo da problemi come seno, cervicale, mal di schiena, gastrico, dipendenza, dolori articolari, ipertensione, ecc. quindi per tutti coloro che sono interessati semplicemente ad una sintonizzazione  fisica va bene lavora sul corpo, meglio se con una attenzione al respiro. Mi capita anche di vedere talvolta conduttori di lezioni che non si occupano più di tanto del respiro e della ricerca della giusta armonia di velocità (che diviene solo fragile virtuosismo) nei movimenti. La mancanza della giusta dinamica porta ad uno scollamento meccanico mente e corpo e non siamo più nello yoga, nemmeno nel pre-yoga. Ho visto per anni degli esperimenti dove il corpo meccanicamente compie un movimento stereotipato che ha imparato e la mente pensa ad altro. Quando succede questo scollamento questa separazione mente – corpo la memoria memorizza una realtà oggettiva noiosa e non piacevole un ricordo che poi non vorrà magari ripetere perché non utile allo star bene. La memorizzazione ha una connessione più profonda. È fondamentale per un conduttore conoscere sempre le dinamiche che legano: movimento, ritmo, respiro e memoria, che deve testare sempre negli allievi frequentatori, ma questo nella maggior parte delle scuole di formazione ad ogni angolo sorte non se ne parla o non si applica. La risintonizzazione degli equilibri anche nello yoga di base o pre yoga passa sempre dal giusto respiro, giusta velocità di movimento, giusta memorizzazione, giusto ricordo. Per equilibri intendiamo sempre e comunque armonia via di mezzo. HATA YOGA CHE COS’E’? Premesso che c’è una grande confusione in occidente riguardo all’Hata Yoga che viene soventemente scambiato con Upa Yoga, ma in effetti non è facile fare chiarezza. Qual è la DIFFERENZA tra HATA e VINYASA? Rispetto alle lezioni di Vinyasa , che spesso scorrono attraverso una serie di pose in una clip rapida, le lezioni di Hatha guidano tipicamente i praticanti attraverso le posture a un ritmo più lento con maggiori indicazioni su come eseguire correttamente ciascuna posa. Ci sono un sacco di ricerche sui benefici dello yoga in generale, inclusi dati che suggeriscono la sua capacità di trattare il dolore , abbassare l’IMC e la pressione sanguigna , ridurre i sintomi della menopausa , aiutare a gestire le malattie croniche , migliorare la salute mentale e altro ancora. In che modo l’Hatha yoga può aiutare la tua mente? Hatha yoga è un tipo di yoga che ti consente di sviluppare la tua concentrazione sull’allineamento di mente, corpo e spirito. È una forma di pulizia interna e per conoscere il tuo sé interiore . Sarai anche in grado di praticare la respirazione che aiuta a energizzare e purificare il corpo . “La natura dell’Hatha yoga è quella di connettersi gradualmente con il sole e la luna”. Il percorso dell’Hata Yoga mira a cose precise: allineamento dei chakra e sintonizzazione al Se supremo universale. La connessione significa connettersi per ricevere un segnale che fa abitare finalmente nella realtà fuori dall’illusione della Maya: accensione terzo occhio, ascesa della kundalini. Hatha è una parola sanscrita che può essere suddivisa in due parole più piccole: ha, che significa “sole” e t ha, che significa “luna”. La parola può anche significare “intenzionale” o “energico”. Nello yoga, Hatha yoga è uno dei tanti tipi di pratica yoga. La pratica dell’Hatha yoga è totale padronanza del corpo fisico, comprese tutte le funzioni corporee. Si concentra sull’attivazione dei chakra per stimolare la kundalini e favorire la gioia spirituale e fisica, con l’innalzamento delle difese immunitarie è inclusa l’eliminazione delle malattie. Nella filosofia dello yoga, lo Hatha yoga era originariamente considerato una preparazione per la pratica dello yoga spirituale poiché si ritiene che il controllo sul corpo fisico aiuti a sviluppare il controllo sulla mente e sullo spirito. Attraverso la pratica dell’Hatha Yoga, l’individuo cerca di bilanciare mente, corpo e chakra attraverso asana specifiche e respirazione meditativa controllata che integra i movimenti fisici del corpo. Il testo fondamentale per Hatha yoga è l ‘”Hatha Yoga Pradipika”, e la pratica ha le sue radici nello yoga indù. L’Hatha Yoga è diventato popolare come esercizio a cui molti occidentali partecipano solo per i benefici fisici, senza l’abbinamento di una pratica spirituale. Le ORIGINI DELL’HATA YOGA – le origini esatte dell’Hatha yoga sono in fase di studio e probabilmente continueranno ad esserlo per anni a venire! Attualmente la ricerca mostra che il più antico testo di Hatha yoga, l’ Am ṛ tasiddhi, risale all’11 ° secolo in India (non menziona il termine “Hatha” ma è considerato un testo di origine o un precursore dello stile). Il testo di Hatha yoga più noto e forse influente, l’ Haṭha Yoga Pradīpikā, fu scritto nel XV secolo come raccolta di testi precedenti di Hatha yoga. La pratica dell’Hatha yoga utilizza quanto segue per creare le condizioni per il Samadhi: Creare l’ambiente adeguato. PRATICHE ETICHE : Asana (posture yoga), Pranayama (tecniche di respirazione), Mudra (gesti delle mani), Kriya purificanti (tecniche di purificazione), Meditazione. L’EVOLUZIONE dell’Hatha Yoga – Uno dei motivi della mancanza di chiarezza intorno all’Hatha yoga è che ha avuto una strada evolutiva lunga e tortuosa, davvero! Le prime forme di Hatha yoga risalgono all’XI secolo EV e sembravano concentrarsi al raggiungimento della liberazione e dei Siddhi (poteri soprannaturali) di maggiore longevità. Queste prime forme si sono evolute in ” Hatha yoga classico ” e “Hatha yoga moderno”. Qual è la DIFFERENZA tra VINYASA e HATA Yoga? Sebbene il Vinyasa yoga sia un tipo di hatha yoga, ci sono differenze in ciò che viene tipicamente offerto nelle lezioni con queste etichette. Queste non sono regole rigide e veloci, ma alcune differenze che potresti trovare nel tuo studio di yoga tra questi tipi di lezioni sono: La quantità di asana – Le classi chiamate “hatha yoga” tendono a includere kriya, pranayama, mudra e meditazione oltre alle posture fisiche. Le lezioni di “Vinyasa yoga” possono includere tutte queste pratiche, ma comunemente includono solo asana. Pose Hold Length – Hatha utilizza tradizionalmente prese più lunghe, da 3 respiri fino a pochi minuti, in ogni posa. Le classi Vinyasa possono includere prese più lunghe in pose, ma hanno segmenti di permanenza in pose solo per mezzo ciclo di respiro. Transizioni: nelle lezioni di Hatha potresti semplicemente passare da una posa all’altra e spesso fare la posa da un lato e poi immediatamente dall’altro. Vinyasa è caratterizzato dal fare una sequenza più lunga su un lato, quindi fluisce attraverso una transizione di diverse pose intermedie prima di ripetere la sequenza sull’altro lato. Varietà di movimento – Le classi etichettate come Hatha spesso includono pose più tradizionali, mentre Vinyasa è aperta alle influenze del movimento della danza, arti marziali, movimenti non tradizionali, movimenti terapeutici, esercizi pliometrici e ginnastica ritmica a seconda del background e dello stile personale dello yoga istruttore.                                                        HATA CLASSICA – L’Hatha yoga classico è più spesso praticato per i suoi benefici energetici ed è più una pratica orientata verso l’interno. È considerato lo yoga delineato nell’Haṭha Yoga Pradīpikā che viene utilizzato per influenzare i livelli di energia e dirigere il flusso di energia per poi lavorare con la mente in meditazione e raggiungere il Samadhi . Questo stile è più comune in India ma può essere trovato in alcuni studi occidentali.                                                                          HATA MODERNA – Mentre nell’Hatha yoga classico le pose sono solo una parte di una pratica più ampia, nell’Hatha yoga moderno le pose sono spesso la pratica primaria. Le posture iniziarono a essere al centro dell’attenzione nell’India degli anni ’20 con lo sviluppo e l’insegnamento di T. Krishnamacharya di una pratica dinamica di Hatha influenzata dal wrestling e dalla ginnastica. Poiché gli studenti di Krishnamacharya sarebbero diventati alcuni dei più influenti insegnanti di yoga in occidente, è chiamato il “padre dello yoga moderno” e gran parte di ciò che consideriamo yoga in occidente discende dalla sua versione della pratica dell’Hatha yoga. Al di fuori dell’India, l’Hatha yoga è più noto per le sue varianti moderne come Vinyasa flow, Ashtanga yoga, Bikram yoga e persino Yin yoga. Il moderno Hatha yoga è più spesso praticato e commistionato con il fitness, la riduzione dello stress e benefici per la salute ed è più una pratica orientata verso l’esterno. Quindi c’è un’enfasi sull’allineamento, sull’aumento della frequenza cardiaca, sullo sviluppo della forza e sul raggiungimento di pose avanzate circensi-olimpioniche. L’Hatha moderno include anche un numero molto maggiore di pose rispetto alle 15 posture delineate nell’Haṭha Yoga Pradīpikā. È questo un tentativo, un contributo per contribuire a portare un po’ di chiarezza. Hari Om Tat Sat.